loader image

Dal 1° gennaio 2023 obbligo di attestazione SOA per accedere ai Bonus edilizi

Per le imprese esecutrici dei lavori privati ammessi ad usufruire dei cosiddetti “Bonus edilizi” di importo superiore a 516.000 euro, dal 1°gennaio 2023 scatta l’obbligo di possedere l’attestazione SOA, qualificazione prevista all’art.84 del D.Lgs. n. 50/2016.

Questo quanto previsto nella Legge n.51 del 20 maggio 2022, (di conversione del decreto Ucraina D.L. n. 21/2022), già pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.117 del 20/05/2022.

Quindi dal 1° gennaio 2023, per poter beneficiare dei Bonus edilizi per i lavori di importo superiore a 516.000 euro, queste saranno le condizioni previste dalla suddetta Legge:

  • Dal 1° gennaio al 30 giugno 2023 è necessario rivolgersi ad imprese, appaltatrici e subappaltatrici, in possesso dell’Attestazione SOA o che abbiano almeno sottoscritto un contratto con un Organismo di Attestazione SOA, finalizzato all’ottenimento dell’attestazione SOA.
  • Dal 1° luglio 2023 i lavori dovranno essere affidati esclusivamente a imprese, appaltatrici e subappaltatriciin possesso dell’attestazione SOA.
  • Dette disposizioni non si applicheranno ai lavori già in corso al 20/05/2022 ed ai contratti anteriori al 20/05/2022 (data di entrata in vigore della presente norma).

Se ti servono indicazioni sull’Attestazione SOA

Ultimi articoli ed eventi

Tags

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Notizie In Evidenza

Superbonus e attestazione SOA: ecco alcune FAQ

Giungono alla nostra Società svariate domande relative alla normativa introdotta con l’art. 10/bis della legge 51/2022 che prevede che i lavori privati che godono di